Intervista a Simon Rutz

Posted by Staff On aprile - 21 - 2011
Simon Rutz presidente di It's Showtime

Simon Rutz presidente di It's Showtime

It’s Showtime e K-1 sono stati recentemente la causa di molte discussioni e controversie.

Le novità si It’s Showtime per il 2011 sono davvero molte, tra queste, girano voci intorno al K-1 per il ritorno di Badr Hari.

Di seguito pubblicheremo l’intervista a Simon Rutz, il presidente di It’s Showtime.

Continuate a leggere se volete scoprire com’è andata l’intervista!

E’ un peccato che questo evento non può essere fatto nell’Arena di Amsterdam quest’anno. Quando hai cominciato a pensare che questo spettacolo non potesse essere fatto?

Sappiamo già da molti anni che K-1 ha grossi problemi, ma qualche mese fa mi era stato detto che c’era un nuovo azionista. Questo è il motivo per cui ho accettato di collaborare con l’Arena di Amsterdam in maggio. Intorno a Natale ho capito che c’era qualcosa che non andava perché hanno iniziato a non rispondere alle mie richieste.

Quali erano i programmi per lo show? Avevi già contattato i fighters?

Quando It’s Showtime e K-1 collaborano, io cerco di dare suggerimenti e il più delle volte vengono utilizzati. I miei suggerimenti per quest’anno erano: Badr Hari vs. Gokhan Saki, Peter Aerts vs. Tyrone Spong e Hesdy Gerges vs. Alistair Overeem, Errol Zimmerman, o qualcun altro.

Abbiamo spesso sentito dire che K-1 non paga i fighters, e sappiamo che Giorgio Petrosyan ha avuto problemi con lo spettacolo dell’anno scorso. Ci sono fighters di It’s Showtime o Black Label che aspettano il pagamento da K-1?

Sì, questi sono i pugili che non sono stati pagati: Melvin Manhoef, Tyrone Spong, Daniel Ghita, Hesdy Gerges, Gago Drago, Pajonsuk, Dzevad Poturak, Chahid, e Giorgio Petrosyan sta ancora aspettando il bonus dall’ultimo torneo K-1 Max. Parliamo di tanti soldi! Non ho mai lasciato che i nostri fighters combattessero senza prima essere pagati. Ho sentito dire che altri fighters non hanno avuto i soldi dopo ben 4 combattimenti. E’ una situazione triste per tutti i fighters.

Dopo tutti questi problemi, secondo te, cosa deve fare K-1 per sopravvivere?

Hanno bisogno di tanti soldi, e devono chiedermi consigli (ma li devono anche seguire!) perché stanno facendo solo stupidaggini.Se non trovano i soldi e falliscono, cosa significherebbe per la kickboxing e per It’s Showtime?

Se non riescono a superare questa crisi andrà a finire molto male per questo sport e per tanti fighters. Per It’s Showtime, K-1 è il numero uno come organizzatore al mondo, vorrebbe dire essere guardato in malo modo da tutti. Siamo sempre impegnati come non mai. Abbiamo già visto un movimento da K-1 a It’s Showtime. Quasi ogni giorno parlo con persone diverse che vorrebbero organizzare quest’evento nel loro paese.

Hai mai considerato di acquistare K-1?

Perché dovrei farlo? Io ho la mia azienda che è in crescita e sta andando molto bene. Inoltre, cosa comprerei? Solo tanti problemi! K-1 è già un noto nome, ma io ho un buon nome. Terrò i miei soldi in tasca!

Hai detto che hai parlato con persone di tutto il mondo, e l’anno che viene sarà pieno di nuovi eventi in Inghilterra, Germania e Spagna. Qualche dettaglio su questi spettacoli?

Il nostro programma per quest’anno sarà: 6 marzo – Amsterdam, Olanda; 26 marzo – Bruxelles, Belgio; 14 maggio – Lione, Francia (non confermato); maggio – Manheim, Germania (non confermato); 11 giugno – Varsavia, Polonia; 23 luglio – Sochi, Russia; 27 agosto – Sarajevo, Bosnia; 18 settembre – Amsterdam, Olanda; 24 settembre – Manchester, Inghilterra (non confermato); 8 ottobre – Ginevra, Svizzera; fine dicembre ad Amsterdam per It’s Showtime Christmas Edition. Stiamo anche trattando per It’s Showtime in Spagna, Ucraina e Australia. Come potete vedere siamo molto occupati. Ci sono almeno 10 grandi eventi quest’anno, forse 12.

Non posso non chiedertelo, qualche novità sullo svolgimento negli Stati Uniti?

Sono sempre più interessato a fare l’evento It’s Showtime negli Stati Uniti. La settimana scorsa, un’emittente americana ha comprato i diritti per il nostro evento, è solo l’inizio. Sto trattando con diverse persone per capire cos’è possibile fare negli Stati Uniti. Ma quando inizieremo, lo faremo con piccoli eventi per 2000 persone.

Con tutta questa espansione, dove arriverà It’s Showtime in due anni?

Pfff…. Sei mesi fa ho detto che in 5 anni avremmo organizzato dai 15 ai 20 eventi all’anno, ma stiamo andando talmente veloci che l’anno prossimo ci saranno già 15 eventi!!

Badr Hari vs Hesdy Gerges

Badr Hari vs Hesdy Gerges

Articoli correlati

Sponsors